Torino. Una partecipata assemblea sulle nuove forme della precarietà e dello sfruttamento

15068887_1797548410488209_7817666030043786096_o

Martedì 22 novembre abbiamo organizzato a Palazzo Nuovo un’assemblea per confrontarci sulle prospettive della nostra generazione con alcune realtà che, in ambiti diversi, si battono per la rivendicazione di diritti, contro la precarietà e le nuove forme di sfruttamento che colpiscono buona parte della popolazione di ogni età, ma che su noi giovani e studenti si abbattono con particolare violenza.

Continua a leggere

Bologna. L’insopportabile ipocrisia delle èlites dentro l’università

15171318_604833226391384_4627574447121590900_n

Ci sono giornate particolarmente significative, che ti danno l’idea di come si muove oggigiorno l’élite padronale nostrana. Oggi è una di quelle. Oggi nella Bologna del Pd si organizza -a porte chiuse o semichiuse- una parte importante dl massacro sociale. Il primo episodio degno di nota si svolge alla periferia cittadina ma nel cuore del mondo istituzionale. L’Opificio Golinelli ospita

Continua a leggere

Torino 22 novembre, assemblea pubblica: Generazione Erasmus o generazione working poor?

workingpoor-1

Generazione Erasmus o generazione working poor? Dibattito sulle prospettive giovanili al tempo della crisi Martedì 22 novembre ore 17.30 Palazzo Nuovo (via Sant’Ottavio 20, Torino) – aula 18 evento Facebook   La campagna Noi Restiamo promuove un’assemblea pubblica per interrogarsi sulle prospettive future di una generazione che un diffuso senso comune dipinge a tratti come “smart”, flessibile, intraprendente, una “generazione

Continua a leggere

Carovana Europea per il Donbass. Prima tappa

ucraina-antifascista

Missione compiuta. La Brigata di Solidarietà organizzata dal Coordinamento Ucraina Antifascista ha portato gli aiuti in Slovacchia, prima tappa della carovana europea per il Donbass, a cui abbiamo dato il nsotro contributo militante. Grazie a Serena, Andrea, Giampietro, Chiara, Marco, Oscar, Mauro, Giovanni che hanno guidato per 22 ore e scaricato quasi 3 tonnellate di materiali. Grandi cuori antifascisti!  

Continua a leggere