Unito rinnova la partnership con il Technion e l’oppressione israeliana sui palestinesi

17353545_1846352992274417_6777195294845755322_n

Nonostante le più di 1300 firme di studenti dell’Università di Torino e gli appelli dei docenti universitari e dei ricercatori contro il rinnovo degli accordi con il Technion di Haifa, il Senato accademico ha votato martedì 14 marzo per la continuazione della partnership con l’università israeliana complice dell’oppressione palestinese.
Con questo voto si palesa ancora una volta l’ipocrisia di un’istituzione che professa al suo interno integrazione e cooperazione tra popoli ma legittima poi attivamente l’occupazione della Palestina.
Come sono stati calpestati i diritti dei palestinesi, così i senatori hanno calpestato all’uscita la volontà degli studenti espressa con le loro numerose firme.
Nonostante la sconfitta la lotta di Studenti contro il Technion continua. #FreePalestine #studenticontroiltechnion

Foto dal partecipato presidio al rettorato

17239841_1846268348949548_4245392971183137958_o 17240371_1846268278949555_7118242778048092096_o 17240699_1846267565616293_8420029958428632963_o 17218776_1846267245616325_8731954259538309459_o 17353545_1846352992274417_6777195294845755322_n 17308766_1846352972274419_7982701736549708147_n