Per chi suona la campanella

E’ autunno e la scuola è ricominciata, dopo un’estate in cui si sono susseguite notizie e indiscrezioni che in qualche modo riguardano il delicato settore dell’istruzione. La situazione di partenza la conosciamo piuttosto bene, e ne abbiamo scritto tante volte: l’Italia e’ tra i paesi europei che spende meno in istruzione in rapporto al suo prodotto interno lordo e produce

Continua a leggere

Dove va l’università dei baroni

Non stupisce l’esito dell’inchiesta della procura di Firenze che ha visto trarre in arresto sette docenti universitari, interdirne altri 22 e coinvolgere, a vario titolo, 59 persone complessivamente. Sappiamo benissimo che l’università italiana è dominio di baroni, clientelismo e corruzione. Ma sappiamo altrettanto bene che i problemi non si limitano a questo: dal 2008 sono stati eliminati quasi 14.000 posti

Continua a leggere

Solidarietà a Hobo

Dopo le ennesime sanzioni disciplinari a scapito di tanti studenti comminate lunedì dal Senato accademico per attaccare arbitrariamente la giusta lotta contro la chiusura degli spazi universitari che ha avuto corso durante tutta la passata primavera, ci troviamo oggi a prendere nuovamente atto di questo accanimento repressivo ormai abituale nella città di Bologna. Tramite il più consueto strumento giudiziario, ancora

Continua a leggere

Giù le mani dalla Catalogna!

Comunicato congiunto di Noi Restiamo e della Rete dei Comunisti   All’interno del fronte indipendentista esistono componenti molto diverse per orientamento politico e ideologico; non potrebbe essere altrimenti visto che siamo di fronte a un vasto movimento popolare e non dell’espressione delle rivendicazioni di un solo partito o di una sola classe sociale. Ma è impossibile negare l’importanza che la

Continua a leggere

In piazza a Barcellona verso il primo ottobre

Oggi siamo stati in piazza nella manifestazione giovanile della sinistra indipendentista catalana, al fianco del processo di indipendenza per una rottura sociale e politica del popolo catalano contro le oligarchie della borghesia nazionale ed europea. Migliaia di persone sono scese in piazza nella manifestazione della sinistra indipendentista per ribadire con determinazione la necessità di una indipendenza senza compromessi. Una indipendenza

Continua a leggere

Tre giorni di solidarietà e dibattito in Catalogna

I prossimi tre giorni ci vedranno impegnati a Barcellona in diverse iniziative, a partire da sabato 9 settembre con la partecipazione al dibattito internazionale “Les universitats d’Europa davant el Referèndum. Autodeterminació. Ruptura. Solidaritat internacional”; il 10 settembre con una nuova riunione delle realtà studentesche aderenti al “Forum to Fight”, dopo l’edizione ospitata a Roma in aprile; e l’11 settembre con

Continua a leggere

Appelllo per il 9 settembre: Indipendenza e conflitto. Riprendiamoci spazi e parola

CONCENTRAMENTO IN PIAZZA DELL’UNITA’ ORE 14.30 Lo sgombero manu militari di Labas e Crash testimonia con efficacia la deriva autoritaria che investe il paese nel suo complesso. La repressione che colpisce militanti, realtà sociali e politiche antagoniste è l’altro volto delle politiche d’austerità, portate avanti da anni da parte del Partito Democratico, che pretendono di liquidare lo stato sociale cancellando

Continua a leggere

Fuori la NATO dall’università

L’Università di Parma firma una convenzione con la NATO. Un nuovo segnale inquietante, ma di certo non isolato, dell’intreccio sempre più forte tra ricerca e istituzioni militari. Dal recente caso di collaborazione tra l’Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna e il locale Comando Militare dell’Esercito nell’ambito dell’Alternanza Scuola-Lavoro – https://urly.it/220tk – ai finanziamenti Europei per lo sviluppo di tecnologie militari presenti

Continua a leggere

Comunicato congiunto sulla repressione vista nuovamente oggi a Bologna

Bologna oggi si è svegliata più povera e grigia, sapendo che le istituzioni che la governano segnano un nuovo, vergognoso, passo in avanti nella gestione repressiva gestione repressiva del dissenso e dell’autorganizzazione. Quanto sta accadendo quest’oggi in città ci riempie di incredulità e rabbia: gli sgomberi contemporanei di Làbas e Laboratorio Crash, due centri sociali da anni inseriti nel tessuto

Continua a leggere
1 2 3 4 5 23