Il decreto Salvini su immigrazione e sicurezza alla luce della fase politica. Tra DEF, commissione Europea e propaganda.

Il decreto-legge 113 del 2018, meglio noto come decreto Salvini, è diventato uno dei nodi centrali del dibattito politico nell’ultimo mese e mezzo. Per la Lega, oltre che per il social media manager di Matteo Salvini, è diventato un baluardo identitario estremamente importante attorno a cui continuare ad agglomerare sostegno e costruire consenso elettorale – anche a fronte delle difficoltà

Continua a leggere

Nel 10 e dopo il 10

Sabato 10 novembre, a Roma, saremo in piazza in risposta alla chiamata di mobilitazione contro l’ondata repressiva e razzista incarnata dall’attuale governo e dai dispositivi giuridici di cui si sta dotando. La questione dell’accoglienza e della regolarizzazione dei migranti, la violenza razzista, la marginalizzazione sociale: questi, a grandi linee, i contenuti che saranno protagonisti della manifestazione. In questo quadro generale,

Continua a leggere

L’Unione Europea è un’opportunità o una gabbia? Intervista al prof. Francesco Petrini

A ridosso della manifestazione del 20 ottobre per rivendicare la nazionalizzazione dei settori strategici dell’economia, consideriamo utile pubblicare un’intervista inedita da noi realizzata questa estate a Francesco Petrini, professore presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell’Università di Padova. Oggetto della chiacchierata erano stati la genesi e lo sviluppo delle istituzioni dell’Unione Europea. Una battuta su tutte:

Continua a leggere

L’opposizione impossibile

Il corteo che ha sfilato sabato 13 ottobre per le strade di Roma, poneva alla sua testa un messaggio inequivocabile: «Legittima difesa, con ogni mezzo necessario». La legittima difesa (o forse, viste le condizioni attuali, si dovrebbe parlare di “indispensabile riconquista”), si riferisce a quel diritto all’abitare protagonista suo malgrado di durissimi attacchi, se non volessimo andare troppo in là

Continua a leggere

L’UNIBO COMPLICE DEL CLIMA DI INSICUREZZA E PAURA SU CUI LUCRANO DESTRE E PADRONI

L’UniBo si lancia nel campo delle adunate repubblicane contro la barbarie dei giorni d’oggi nella prima fase di governo giallo-verde. Il 30 (ieri) qualcuno era a Roma per “L’Italia che non ha paura”, il giorno dopo qualcun altro in Piazza Verdi “prenderà posizione” contro razzismo e odio. Non avevamo bisogno anche a Bologna dell’ennesimo richiamo al fronte unico contro queimostri

Continua a leggere

Fight/Right – Diritti senza confini, il nostro intervento all’assemblea nazionale di sabato 29 settembre a Roma

Ciao a tutti, vorremmo partire con una considerazione rispetto al contesto che si prefigura con l’approvazione del Decreto Legge Salvini, quello che a noi sembra evidente è che il DL miri al deflagrare di una vera e propria bomba sociale, creando una situazione di marginalizzazione forzata dei migranti favorendo il proliferare dei piccoli reati tanto funzionale alla costruzione ideologica del

Continua a leggere

Sull’incostituzionalità del Jobs Act:

La produzione legislativa iperliberista che ha avuto il suo massimo esempio nel #JobsAct – la controriforma del diritto del lavoro targata Partito Democratico – si è compiuta a Costituzione invariata. La Costituzione non rappresenta certo un testo sacro ed era conseguentemente lecito dubitare della capacità della carta Costituzionale di arginare il portato antidemocratico del Jobs Act. Oggi non è certo

Continua a leggere

MA QUALE CAMBIAMENTO: A CAPO DELL’UNIVERSITÀ ITALIANA IL RELATORE DI MAGGIORANZA DELLA RIFORMA GELMINI

E’ di queste ore la notizia della decisione del ministro dell’istruzione leghista Bussetti di nominare Giuseppe Valditara, esponente della Lega, come responsabile del Dipartimento Università del Ministero dell’Istruzione. Valditara, oltre ad essere professore di Diritto romano all’Università di Torino è stato relatore di maggioranza della Legge Gelmini. Sembra proprio che il cosiddetto “governo del cambiamento” anche nel campo dell’istruzione universitaria,

Continua a leggere

AGGRESSIONE FASCISTA A BARI.

Al termine della grande manifestazione contro Lega e governo, aggrediti tre compagni di cui due feriti. Nel mandare massima solidarietà a tutti i coinvolti, condanniamo le evidenti complicità della polizia che prima ha permesso a un nutrito gruppo di fascisti usciti dalla sede di Casapound di accerchiare chi stava lasciando la piazza alla spicciolata, poi ha ripetutamente caricato i solidali

Continua a leggere

Internazionalismo e potere popolare / ciclo nazionale di incontri

La questione nazionale negli ultimi anni è tornata al centro del dibattito pubblico: dalle storiche lotte in Euskal Herria (Paesi Baschi), Kurdistan e Palestina fino alle vicende più recenti in Donbass e Catalogna. Episodi che troppo spesso sono stati ignorati, banalizzati, incompresi o strumentalizzati per legittimare l’unica opposizione comoda ai mercati e all’establishment, quella dei cosidetti “sovranisti”, termine con il

Continua a leggere
1 2 3 37