Lo stato nazione è il cane da guardia dell’Unione Europea!

C’è chi invocava una grande coalizione da Tsipras a Macron per fermare l’avanzata delle destre in Europa, ma delle scene che ricordano paurosamente il fascismo ce le sta regalando proprio Macron. Il fermo di quasi duecento studenti, ginocchia a terra e mani dietro la schiena, controllati a vista da poliziotti armati è una scena che da molto tempo non si

Continua a leggere

In lotta, anche per Alberto, anche per Suruwa

Alberto Piscopo Pollino, 19 anni. Morto trasportando una pizza per l’azienda italiana Socialfood (o “per una società specializzata in questo tipo di servizi” come scrive repubblica). Alberto muore a Bari a pochi chilometri di distanza, a soli 18 anni è morto Suruwa Jaithe, rifugiato spostatosi nel ghetto di San Ferdinando dopo essere stato buttato fuori da un centro di accoglienza.

Continua a leggere

Giovani a sud della crisi. Un’analisi concreta della situazione concreta della condizione sociale giovanile

recensione di Antonio Allegra   C’è un merito che bisogna riconoscere ai compagni di Noi Restiamo da quando sono nati: quello dello sforzo teorico di ricostruzione di un quadro della questione sociale giovanile all’interno delle dinamiche della competizione capitalistica globale, con particolare attenzione allo specifico della situazione italiana. Il nuovo lavoro di ricerca e di analisi, Giovani a sud della

Continua a leggere

Dinamiche migratorie fra centro e periferia europea

SCARICA Dinamiche migratorie fra centro e periferia europea Quando qualche anno fa facemmo nascere «Noi Restiamo» eravamo partiti dall’osservazione basilare che un numero sempre maggiore di coetanei (e non) stava lasciando l’Italia. I numeri pubblicati ogni anno dai rapporti del- la Fondazione Migrantes hanno progressivamente rivelato che l’Italia, ben lontana dall’invasione vagheggiata dai fascio-leghisti nostrani, stava viven- do un fenomeno

Continua a leggere

Il decreto Salvini su immigrazione e sicurezza alla luce della fase politica. Tra DEF, commissione Europea e propaganda.

Il decreto-legge 113 del 2018, meglio noto come decreto Salvini, è diventato uno dei nodi centrali del dibattito politico nell’ultimo mese e mezzo. Per la Lega, oltre che per il social media manager di Matteo Salvini, è diventato un baluardo identitario estremamente importante attorno a cui continuare ad agglomerare sostegno e costruire consenso elettorale – anche a fronte delle difficoltà

Continua a leggere

Nel 10 e dopo il 10

Sabato 10 novembre, a Roma, saremo in piazza in risposta alla chiamata di mobilitazione contro l’ondata repressiva e razzista incarnata dall’attuale governo e dai dispositivi giuridici di cui si sta dotando. La questione dell’accoglienza e della regolarizzazione dei migranti, la violenza razzista, la marginalizzazione sociale: questi, a grandi linee, i contenuti che saranno protagonisti della manifestazione. In questo quadro generale,

Continua a leggere
1 2 3 37