Dl Agosto. NUOVO DECRETO, VECCHIE SOLUZIONI: LOTTIAMO CONTRO GLI ATTACCHI DI GOVERNO E CONFINDUSTRIA

Ieri sera in conferenza stampa il premier Conte ha annunciato l’accordo sul decreto Agosto, manca la stesura tecnica del testo, ma i contenuti politici sono definiti. E sono sempre gli stessi, la riproposizione all’infinito di quelle teorie economiche, completamente staccate dalla realtà e che si sono dimostrate fallimentari in questi decenni, secondo le quali arricchire il “vertice” della piramide porterebbe

Continua a leggere

Patria, famiglia e il sostegno ideologico allo sfruttamento

La nuova guida di Confindustria, Carlo Bonomi, al primo consiglio generale da presidente dell’organizzazione padronale, ha marcato la linea dura di Confindustria per la fase 2, con dichiarazioni poi rimbalzate su diverse testate giornalistiche. Da una parte l’organizzazione padronale, mentre continua a demonizzare le nazionalizzazioni, richiede finanziamenti statali a fondo perduto per le imprese – non è difficile leggere in

Continua a leggere

Il pesante fardello del cigno nero

All’inizio di questa emergenza abbiamo descritto il coronavirus come un cigno nero capace di produrre una demarcazione tra il prima e il dopo, rendendo possibili politiche che fino a ieri sembravano irrealizzabili, ma che nel contesto emergenziale diventano non solo necessarie ma anche indispensabili per la salute e la sicurezza dei cittadini. In queste settimane il governo ha messo in

Continua a leggere

Restare per lottare! Un contributo dal sud

Introduzione Siamo i giovanissimi, i meno giovani, studenti, precari, quelli del lavoro sommerso, gli sfruttati, quelli dei contratti fasulli o degli stage, quelli che devono accumulare esperienza, quelli che addirittura sono costretti ad emigrare, o che vengono etichettati come neet, perché a volte anche occupazioni disagianti e spregianti di qualsiasi dignità sono complicate da trovare a casa propria. Casa propria,

Continua a leggere

UTENZE. STORIA DI UN PAESE CHE SVENDE IL BENE DELLA COLLETTIVITA’

UTENZE. STORIA DI UN PAESE CHE SVENDE IL BENE DELLA COLLETTIVITA’ Liberalizzazione delle utility, devastazione ambientale e l’urgenza di un cambio di rotta. Queste settimane di emergenza sanitaria e quarantena obbligata hanno messo migliaia di persone, e in particolar modo i giovani, lavoratori e studenti che vivevano di lavoretti ed espedienti, nella condizione di totale o parziale impossibilità di pagare

Continua a leggere

25 Aprile. Covid nelle fabbriche e manganelli per strada, la Resistenza continua!

Allontanando gli spauracchi sul fascismo alle porte, e cercando invece di inquadrare le dinamiche attuali all’interno di categorie legate alla gestione dei risultati a cui hanno portato le politiche scellerate delle classi dominanti, proponiamo nel giorno della liberazione una riflessione sul tema del controllo sociale e della torsione antidemocratica. È assicurato che la crisi e la recessione globale che verranno

Continua a leggere

IN RICORDO DEL COMPAGNO SEPULVEDA

L’iniziativa di mercoledì 22 aprile in ricordo di Luis Sepulveda, ha rappresentato un momento di confronto ricco e partecipato nel panorama asfissiante che la pandemia da più di un mese ci consegna. Circa centocinquanta persone in diretta hanno scelto di ricordare lo scrittore cileno che pochi giorni fa ci ha lasciato, piuttosto che affidarsi all’offerta culturale che in questo momento

Continua a leggere

Covid-19 e diritto allo studio, le nostre richieste!

La diffusione del Covid19 ha fatto emergere con più forza moltissimi problemi presenti nella nostra società che attanagliano in particolare le giovani generazioni. Un mese fa abbiamo iniziato una campagna di mobilitazione per il blocco degli affitti e utenze per giovani studenti e precari perché con l’inizio della quarantena moltissimi di noi hanno perso il lavoro e, dato che dal

Continua a leggere

DA CRISI SANITARIA A CRISI FINANZIARIA: LA FINE DI UN MONDO

Da una crisi sanitaria di questa portata non ci si poteva che aspettare una crisi economica della stessa misura. Una percezione che veniva confermata anche da diversi studi recenti, ultimi su tutti quello della Bundesbank, in cui l’istituto parla di recessione profonda per l’economia tedesca. A seguire la Banca centrale di Madrid, che ha previsto un crollo del Pil spagnolo

Continua a leggere

Non saremo noi giovani a salvare l’Unione Europea

È certamente ormai chiaro a tutti: viviamo in tempi decisamente fuori dall’ordinario. La crisi sanitaria causata dall’attuale pandemia di Coronavirus sta mettendo in luce tutte le contraddizioni e fragilità che hanno sempre caratterizzato il sistema economico, politico e sociale in cui siamo cresciuti. Siamo sempre stati abituati a pensare al capitalismo come a qualcosa di immutabile, alle dure leggi della

Continua a leggere
1 2 3 13