IN SAPIENZA VOTANO POCHISSIMI: MA PERCHÉ?

Negli scorsi giorni alla Sapienza si sono svolte le elezioni per le assemblee di facoltà, il consiglio d’amministrazione ed il senato accademico. Come negli scorsi anni, l’affluenza al voto è drasticamente bassa; nonostante i dati rivelino un aumento del numero di votanti, con un passaggio dal 20% a quasi il 30% (probabilmente dovuto alla modalità online), la maggior parte degli

Continua a leggere

ASSODELIVERY, UN’ALTRA “CONQUISTA” DELLA MARCIA DEI QUARANTAMILA

Il 16 settembre AssoDelivery, l’associazione delle maggiori piattaforme di food delivery, ha siglato un accordo con UGL Rider. L’accordo ha scavalcato e preso in contropiede gli stessi confederali che avevano aperto un tavolo di contrattazione al Ministero del Lavoro con AssoDelivery per la discussione di un contratto collettivo nazionale, come imposto dal Decreto Rider.La stessa AssoDelivery aveva pubblicamente riconosciuto la

Continua a leggere

UE E GOVERNO: INSOSTENIBILMENTE IPOCRITI. Il 9 ottobre in piazza: costruiamo il protagonismo giovanile contro l’inganno della Green economy

Ancora una volta, le piogge torrenziali degli ultimi giorni, con il corollario ormai consueto di danni, morti e sfollati ci restituiscono l’immagine nitida del collasso del nostro paese e del nostro pianeta. Un disastro che, lungi dall’essere l’imprevedibile calamità che i media di consueto dipingono ad arte, è il frutto avvelenato dell’insanabile contraddizione tra profitto e ambiente. Laddove il capitale

Continua a leggere

WORK AND CLASS

Rider, camerieri, ripetizioni, cassieri, baby-sitter: sono tantissimi gli universitari che, per matenersi, sono costretti a svolgere “lavoretti” con paghe bassissime, orari labili e senza nessun tipo di contratto o diritto sul lavoro, che spesso vanno a impattare anche pesantemente sui loro studi e sulla loro vita privata. In troppi subiscono quotidianamente lo stress e la mancanza cronica di tempo dovuti

Continua a leggere

Report riunione per la costruzione delle due giornate di sciopero e mobilitazione del 24-25 settembre

Si è svolta giovedi 3 settembre in forma telematica la riunione nazionale delle realtà studentesche, giovanili e di movimento per la costruzione della mobilitazione del mondo della formazione il prossimo 24-25 settembre. Vogliamo subito sottolineare che, nonostante fossero state invitate, come chiunque altro, alcune delle organizzazioni nazionali direttamente o indirettamente legate alla compagine governativa non hanno nemmeno accettato il confronto.

Continua a leggere

ABOLIAMO IL NUMERO CHIUSO, INVERTIAMO LA ROTTA! VERSO LO SCIOPERO DEL 24-25 SETTEMBRE

L’emergenza sanitaria dovuta al Covid19 e la crisi che ne è derivata sono tutt’altro che concluse e continuano a mettere in evidenza tutti i limiti e le storture del modello di sviluppo dominante nell’occidente capitalista. L’inadeguatezza di un modello che si basa su individualismo e competizione, votato a garantire i profitti privati piuttosto che l’interesse della collettività, è stata più

Continua a leggere

Appello alle realtà giovanili, studentesche e di movimento per costruire le giornate di mobilitazione del 24-25 settembre

L’emergenza Covid-19 ha rimesso al centro del dibattito politico l’importanza della Scuola, dell’Università e della Ricerca pubbliche palesando la ragionevolezza delle richieste da sempre espresse dai movimenti studenteschi, universitari e dai sindacati conflittuali. Le modalità per la riapertura delle scuole a settembre sono ancora incerte e difficilmente potranno garantire tutele sanitarie e continuità della didattica senza un deciso cambio di

Continua a leggere

Recovery Plan: dal ministero alle Infrastrutture nessun progetto per l’edilizia pubblica.

Parte la corsa dei progetti dei ministeri ai 209 miliardi del Recovery Plan. Tra quelli più intraprendenti c’è quello alle Infrastrutture. La ministra De Micheli avanza una programmazione consolidata con il Def infrastrutture: il progetto “Italia veloce” per estendere l’alta velocità di rete, il finanziamento di grandi opere cosiddette strategiche e di una quindicina di piccole opere e manutenzioni stradali,

Continua a leggere

Appello per una forte iniziativa di protesta alla ripresa della scuola 24 e 25 settembre: due giornate di agitazione, sciopero e mobilitazione

La riapertura delle scuole per il prossimo anno scolastico è ormai vicina. La modalità in cui il rientro sui banchi avverrà è al centro del dibattito politico ed è un tema che riguarda nove milioni di studenti, un milione di lavoratori della scuola e milioni di famiglie, tutti preoccupati di poter riprendere l’attività con continuità e in condizioni di sicurezza,

Continua a leggere

VERSO UNA NUOVA FASE DI LOTTA! Grande partecipazione all’assemblea nazionale del 25-26 luglio.

Dopo mesi di mobilitazione per il diritto allo studio e il blocco di affitti e delle utenze, forti del percorso che ha trovato un primo momento di sintesi nelle piazze dello scorso 10 giugno, ci siamo riuniti per discutere e confrontarci sui caratteri che un coordinamento di realtà giovanili deve assumere per poter incidere realmente nel mondo che ci circonda. L’autunno

Continua a leggere
1 2 3 35