Lo stato nazione è il cane da guardia dell’Unione Europea!

C’è chi invocava una grande coalizione da Tsipras a Macron per fermare l’avanzata delle destre in Europa, ma delle scene che ricordano paurosamente il fascismo ce le sta regalando proprio Macron. Il fermo di quasi duecento studenti, ginocchia a terra e mani dietro la schiena, controllati a vista da poliziotti armati è una scena che da molto tempo non si

Continua a leggere

In lotta, anche per Alberto, anche per Suruwa

Alberto Piscopo Pollino, 19 anni. Morto trasportando una pizza per l’azienda italiana Socialfood (o “per una società specializzata in questo tipo di servizi” come scrive repubblica). Alberto muore a Bari a pochi chilometri di distanza, a soli 18 anni è morto Suruwa Jaithe, rifugiato spostatosi nel ghetto di San Ferdinando dopo essere stato buttato fuori da un centro di accoglienza.

Continua a leggere

Nel 10 e dopo il 10

Sabato 10 novembre, a Roma, saremo in piazza in risposta alla chiamata di mobilitazione contro l’ondata repressiva e razzista incarnata dall’attuale governo e dai dispositivi giuridici di cui si sta dotando. La questione dell’accoglienza e della regolarizzazione dei migranti, la violenza razzista, la marginalizzazione sociale: questi, a grandi linee, i contenuti che saranno protagonisti della manifestazione. In questo quadro generale,

Continua a leggere

L’opposizione impossibile

Il corteo che ha sfilato sabato 13 ottobre per le strade di Roma, poneva alla sua testa un messaggio inequivocabile: «Legittima difesa, con ogni mezzo necessario». La legittima difesa (o forse, viste le condizioni attuali, si dovrebbe parlare di “indispensabile riconquista”), si riferisce a quel diritto all’abitare protagonista suo malgrado di durissimi attacchi, se non volessimo andare troppo in là

Continua a leggere

L’UNIBO COMPLICE DEL CLIMA DI INSICUREZZA E PAURA SU CUI LUCRANO DESTRE E PADRONI

L’UniBo si lancia nel campo delle adunate repubblicane contro la barbarie dei giorni d’oggi nella prima fase di governo giallo-verde. Il 30 (ieri) qualcuno era a Roma per “L’Italia che non ha paura”, il giorno dopo qualcun altro in Piazza Verdi “prenderà posizione” contro razzismo e odio. Non avevamo bisogno anche a Bologna dell’ennesimo richiamo al fronte unico contro queimostri

Continua a leggere

Fight/Right – Diritti senza confini, il nostro intervento all’assemblea nazionale di sabato 29 settembre a Roma

Ciao a tutti, vorremmo partire con una considerazione rispetto al contesto che si prefigura con l’approvazione del Decreto Legge Salvini, quello che a noi sembra evidente è che il DL miri al deflagrare di una vera e propria bomba sociale, creando una situazione di marginalizzazione forzata dei migranti favorendo il proliferare dei piccoli reati tanto funzionale alla costruzione ideologica del

Continua a leggere
1 2 3 27