Endavant poble català! – di ritorno da Barcellona

Siamo appena tornati da Barcellona. Aver vissuto questi ultimi giorni al fianco dei compagni e delle compagne catalani è stata un’esperienza incredibile, che come militanti e come persone ci ha dato moltissimo. Vogliamo provare a fare qualche considerazione a caldo, nonostante non sia assolutamente semplice. È ancora tanta la carica nell’aver visto un popolo intero in movimento così come tanta

Continua a leggere

In piazza a Barcellona verso il primo ottobre

Oggi siamo stati in piazza nella manifestazione giovanile della sinistra indipendentista catalana, al fianco del processo di indipendenza per una rottura sociale e politica del popolo catalano contro le oligarchie della borghesia nazionale ed europea. Migliaia di persone sono scese in piazza nella manifestazione della sinistra indipendentista per ribadire con determinazione la necessità di una indipendenza senza compromessi. Una indipendenza

Continua a leggere

Tre giorni di solidarietà e dibattito in Catalogna

I prossimi tre giorni ci vedranno impegnati a Barcellona in diverse iniziative, a partire da sabato 9 settembre con la partecipazione al dibattito internazionale “Les universitats d’Europa davant el Referèndum. Autodeterminació. Ruptura. Solidaritat internacional”; il 10 settembre con una nuova riunione delle realtà studentesche aderenti al “Forum to Fight”, dopo l’edizione ospitata a Roma in aprile; e l’11 settembre con

Continua a leggere

Prof. Vasapollo: “Sarà ancora una volta Chavez a sconfiggere il golpismo”

di Alessandro Bianchi Leggi su Contropiano.org Domenica in Venezuela si vota per l’Assemblea Costituente. Un processo perfettamente in linea con la Costituzione del paese ideato per cercare di trovare una soluzione di pace e democrazia alle violenze ed al rifiuto dell’opposizione di destra alla richiesta di dialogo del Presidente Maduro. Sui giornali italiani la propaganda per quegli interessi che da

Continua a leggere

Bologna. Meglio Terroni Che Fascisti – 2 giorni antimperialisti

MEGLIO TERRONI CHE FASCISTI! ◆◆2 GIORNI ANTIMPERIALISTI◆◆ > Un film che sta creando malumori ai piani alti del potere: vediamolo e discutiamone insieme. > Incontrare una parte della delegazione di ritorno dalla carovana in Donbass è certamente il modo migliore per capire cosa sta accadendo oggi ai margini d’Europa. > A più di un mese dall’inizio dello sciopero della fame

Continua a leggere

Riunione internazionale del Forum to Fight a Roma: un altro passo avanti!

Si è tenuto lo scorso weekend (1-2 aprile) a Roma, organizzata dalla campagna Noi Restiamo e ospitata nei locali del Centro Popolare San Basilio la terza riunione del Forum To Fight, piattaforma internazionale di realtà giovanili e studentesche. Nata a Laudio nei Paesi Baschi nel febbraio 2016, la piattaforma riunisce più di 10 organizzazioni provenienti da diversi paesi d’Europa, in

Continua a leggere

Solidarietà agli arrestati del movimento indipendentista catalano!

Questa mattina cinque militanti della Cup, (la coalizione indipendentista e anticapitalista della sinistra catalana), di Arran (organizzazione giovanile indipendentista e anticapitalista) e del Sepc (sindacato studendesco dei paesi catalani) sono stati arrestati per aver bruciato la foto del Re Filippo VI di Borbone e di alcune pagine della Costituzione Spagnola nel corso della manifestazione convocata dagli indipendentisti in occasione della

Continua a leggere

Cronaca da Barcellona

Ieri 11 settembre, nel giorno della tradizionale ricorrenza della Diada, centinaia di migliaia di persone sono scese in piazza in tutti i Paesi Catalani per rivendicare l’indipendenza dallo Stato spagnolo. L’11 settembre 1714 Barcellona veniva presa dalle truppe borboniche: da allora nonostante i lunghi periodi di illegalità la ricorrenza ha assunto un significato di opposizione più o meno radicale alla

Continua a leggere

Diada a Barcellona

La giornata inizia con il ricordo di Gustau Munoz, ucciso dalla polizia durante il corteo l’11 settembre 1978 all’età di 16 anni. Dopo un breve saluto internazionalista corteo giovanile per le strade della città con una fermata davanti alla sede del governo della comunità autonoma per chiedere la liberazione dei prigionieri politici. Dopo un paio d’ore parte la manifestazione principale. Inizia il

Continua a leggere
1 2