Appelllo per il 9 settembre: Indipendenza e conflitto. Riprendiamoci spazi e parola

CONCENTRAMENTO IN PIAZZA DELL’UNITA’ ORE 14.30 Lo sgombero manu militari di Labas e Crash testimonia con efficacia la deriva autoritaria che investe il paese nel suo complesso. La repressione che colpisce militanti, realtà sociali e politiche antagoniste è l’altro volto delle politiche d’austerità, portate avanti da anni da parte del Partito Democratico, che pretendono di liquidare lo stato sociale cancellando

Continua a leggere

Comunicato congiunto sulla repressione vista nuovamente oggi a Bologna

Bologna oggi si è svegliata più povera e grigia, sapendo che le istituzioni che la governano segnano un nuovo, vergognoso, passo in avanti nella gestione repressiva gestione repressiva del dissenso e dell’autorganizzazione. Quanto sta accadendo quest’oggi in città ci riempie di incredulità e rabbia: gli sgomberi contemporanei di Làbas e Laboratorio Crash, due centri sociali da anni inseriti nel tessuto

Continua a leggere

Bologna, condannarci o ucciderci

Continua la lista di denunce e condanne che stanno venendo notificate in queste settimane ai danni delle lotte sociali e del sindacalismo conflittuale in questa città. Come nelle precedenti occasioni, anche questa volta nostri militanti coinvolti nel dispositivo repressivo. Ma l’evenienza è oggi infame più che mai: la protesta imputata si realizzò lo scorso 15 settembre come risposta immediata alla

Continua a leggere

Repressione PD contro la resistenza di via Irnerio

Alla vigilia del corteo nazionale del 25 marzo, promosso dalla piattaforma sociale Eurostop contro la celebrazione del 60° anniversario dalla firma dei Trattati di Roma, sono state notificate 32 denunce agli attivisti di AS.I.A-USB, agli occupanti e ai militanti di Noi Restiamo per l’occupazione e la resistenza allo sgombero delle case popolari “Nelson Mandela” e il Centro Studi Occupato TerzoPiano.

Continua a leggere

Martedì 21 marzo. Che fine ha fatto l’università? Ne parliamo con il prof. D’Orsi

Martedì 21 marzo, ore 17.30 Palazzo Nuovo, via Verdi 9 Torino, aula 15 Sempre meno si iscrivono all’università, sempre più vanno a studiare all’estero. CHE FINE HA FATTO L’UNIVERSITÀ? Università d’élite, emigrazione di massa, repressione del dissenso e chiusura degli spazi: dove sta andando l’università? Alla luce dei fatti di Bologna la campagna Noi Restiamo propone una riflessione sui processi

Continua a leggere

Alla farsa di Ubertini e Merola hanno risposto migliaia di studenti

Oggi alle 17 corteo cittadino a partire da piazza Verdi, martedì nuova grande assemblea studentesca In tantissimi ieri hanno risposto alla violenza poliziesca permessa dal rettore Ubertini e legittimata da Merola. In meno di 24 ore si sono mobilitati tantissimi studenti a rappresentare tutti coloro che non ammettono la possibilità di assistere allo scempio della celere che entra in una

Continua a leggere

Solidarietà a Lomaz e ai compagni sotto processo

Apprendiamo con rabbia e profonda amarezza la sentenza di condanna a 2 anni e due mesi per Lomaz per gli scontri del 3 novembre davanti alla mensa universitaria. Ricordiamo tutti bene quel giorno, le cariche selvagge della celere, le teste aperte, la caccia all’uomo contro i manifestanti per le vie della zona universitaria, i fermi. Questa assurda sentenza arriva dopo

Continua a leggere

Solidarietà agli arrestati del movimento indipendentista catalano!

Questa mattina cinque militanti della Cup, (la coalizione indipendentista e anticapitalista della sinistra catalana), di Arran (organizzazione giovanile indipendentista e anticapitalista) e del Sepc (sindacato studendesco dei paesi catalani) sono stati arrestati per aver bruciato la foto del Re Filippo VI di Borbone e di alcune pagine della Costituzione Spagnola nel corso della manifestazione convocata dagli indipendentisti in occasione della

Continua a leggere
1 2 3 4 5