Repressione PD contro la resistenza di via Irnerio

17834116_672225579652148_8167249265984605762_o

Alla vigilia del corteo nazionale del 25 marzo, promosso dalla piattaforma sociale Eurostop contro la celebrazione del 60° anniversario dalla firma dei Trattati di Roma, sono state notificate 32 denunce agli attivisti di AS.I.A-USB, agli occupanti e ai militanti di Noi Restiamo per l’occupazione e la resistenza allo sgombero delle case popolari “Nelson Mandela” e il Centro Studi Occupato TerzoPiano.

Continua a leggere

Case Occupate Nelson Mandela sotto sgombero: ai nostri posti ci troverete!

frascaroli

A Bologna c’è un poliziotto buono che dice tante bugie: se fosse per l’assessore Frascaroli, ieri le 60 persone che da anni costruiscono una comunità meticcia in via Irnerio 13 avrebbero subito la violenza di uno sgombero (deciso a tavolino nel Comitato per l’Ordine e la Sicurezza a cui partecipa anche il Comune, altro che accelerazioni imposte da una finta

Continua a leggere

Gli studenti garantiscono la propria agibilità politica in una Piazza Verdi militarizzata

13000228_509771339230907_3213366980330330955_n

GLI STUDENTI E I PRECARI PRENDONO PAROLA IN UNA PIAZZA VERDI MILITARIZZATA PER LO START UP DAY 18 APRILE #StartUpDayInculator // assemblea universitaria con Marta Fana, l’iniziativa pubblica di confronto sui temi della precarietà e della retorica con cui vorrebbero imporcela si è conclusa da poco con la partecipazione di un centinaio di studenti e studentesse attratti dalla possibilità di

Continua a leggere

Provocazioni fasciste alle case occupate Nelson Mandela – via Irnerio 13: il disagio sociale e la guerra fra i poveri

Da due individui invettive contro la casa Nelson Mandela e la presenza di migranti. Asia Usb, Noi restiamo e TerzoPiano: “Violenza fisica scongiurata solo grazie all’arrivo di numerosi inquilini resistenti”. Nel pomeriggio di oggi si sono presentati all’ingresso delle case occupate due provocatori ch da subito hanno cominciato ad attaccare verbalmente l’esperienza dell’occupazione e la presenza migrante nei percorsi di

Continua a leggere

Via Irnerio, la “soluzione” del Comune è un tavolo di confronto

Messa alle corde dalla protesta di ieri, l’amministrazione chiede al Sant’Orsola di posticipare lo sgombero. Gli occupanti: “nessuna soluzione concreta, solo uno scarico di responsabilità”. Con una nota congiunta degli assessori alla casa e alle politiche sociali, diffusa in giornata, il Comune prova a intervenire nella vicenda del Cso Terzo Piano, sotto sgombero da parte dell’Azienda Ospedaliera Sant’Orsola. I due assessori fanno

Continua a leggere

Il diritto alla vita passa attraverso l’organizzazione delle lotte

Con l’inizio del nuovo anno gli occupanti di via Irnerio 13 hanno trovato nuovo carbone nella calza della befana, ricevendo una lettera da parte dell’azienda ospedaliera universitaria Sant’Orsola, proprietaria dell’immobile lasciato all’incuria da anni, la quale avvisava di aver proceduto con la richiesta di sgombero alle autorità competenti. Dopo mesi in cui avevamo chiesto un confronto con la Direzione ospedaliera

Continua a leggere

Via Irnerio, Sant’Orsola conferma: “Sgombereremo”

Oggi presidio degli occupanti alla sede dell’azienda ospedaliera, che non retrocede sull’intenzione di sfrattare tutti e mettere all’incanto lo stabile. Asia: “Metà delle aste a vuoto, non c’è necessità”. I comunicati di Taksim e Cso TerzoPiano. Presidio davanti alla sede amministrativa del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi questa mattina per gli attivisti di Asia-Usb e gli occupanti dei via Irnerio 13, di proprietà

Continua a leggere

Centro Studi Occupato Terzopiano nell’occupazione di via Irnerio

Dall’occupazione di via Irnerio nasce un centro studi, che propone aula studio, biblioteca, atelier, foresteria, e l’avvio di una discussione sul fenomeno migratorio di studenti e lavoratori dal sud al nord dell’Europa. Solidarietà da Taksim. Ancora un importante momento di riappropriazione a Bologna. Come studentato occupato Taksim esprimiamo piena solidarietà al Sindacato Asia-Usb e alle famiglie che questa mattina (ieri, ndr) hanno occupato uno

Continua a leggere