Se viviamo è per camminare sulla testa dei re

Leggi sul computer, oppure Scarica il file per l’autostampa (stampa fronte retro + rilegatura lato corto) Nel presentare questo opuscolo – il quale ospita una serie di contributi elaborati nell’arco di questi due mesi di mobilitazioni contro il Burger King della Palazzina Moro e i privati nell’università – intendiamo non solo fornire un resoconto e alcuni approfondimenti riguardo alle questioni

Continua a leggere

Il decreto Salvini su immigrazione e sicurezza

Leggi sul computer, oppure Scarica il file per l’autostampa (stampa fronte retro + rilegatura lato corto) Se Minniti si era almeno preso la briga di fare due decreti separati, pur conseguenti, Salvini ha deciso di accorpare in un unico decreto la materia dell’immigrazione e della sicurezza pubblica-antiterrorismo-antimafia. Si ripropone quindi il fatale binomio immigrazione-(in)sicurezza, in un clima alimentato ad arte

Continua a leggere

Giovani a sud, recensione di Enrico Lobina

Il 18 novembre 2018 il collettivo bolognese Zente Arrubia, insieme a sarde e sardi emigrati in Italia, e qualcuno anche fuori Italia, ha organizzato a Bologna l’Assemblea sarda dell’emigrazione. La Sardegna, dal 1962 in poi, ha una storia di emigrazione di massa, la quale è ricominciata in modo costante e pressante a partire dai primi anni duemila. Anche alla luce

Continua a leggere

Giovani a sud della crisi: coniugare l’analisi con una prospettiva di classe

Recensione a “Giovani a sud della crisi” – NOI RESTIAMO Francesco Schettino Sul testo Sono passati ormai all’incirca cinque anni da quando ebbi l’opportunità di leggere un libro edito da La casa Usher e scritto da un collettivo di cui a quei tempi avevo appena sentito parlare – Clash City Workers – e che poi ha avuto una cospicua circolazione

Continua a leggere

Formazione, lavoro ed emigrazione: i giovani alle prese con i risultati della ristrutturazione neoliberista

*di Nadia Garbellini Giovani a Sud della Crisi, lavoro collettaneo curato dai ragazzi di Noi Restiamo raccogliendo i contributi di vari collettivi universitari, è un volume importante non solo per i contenuti, ma anche – e in un certo senso soprattutto – per lo sforzo di elaborazione collettiva da cui ha avuto origine. In una fase di grande povertà di

Continua a leggere

Giovani a sud della crisi: strumenti, dati e chiavi interpretative

*di Viviana Ruggeri, Ricercatrice sociale pubblica, delegata sindacale USB L’analisi della realtà, che deve sempre andare di pari passo con la lotta per la trasformazione sociale, deve tener conto di questo periodo di transizione, partendo dal tentativo di comprendere quali sono i tratti temporanei della fase che si sta concludendo e quali sono diventati strutturali.    Superando la cornice dell’austerità

Continua a leggere

Giovani a sud della crisi. Un’analisi concreta della situazione concreta della condizione sociale giovanile

recensione di Antonio Allegra   C’è un merito che bisogna riconoscere ai compagni di Noi Restiamo da quando sono nati: quello dello sforzo teorico di ricostruzione di un quadro della questione sociale giovanile all’interno delle dinamiche della competizione capitalistica globale, con particolare attenzione allo specifico della situazione italiana. Il nuovo lavoro di ricerca e di analisi, Giovani a sud della

Continua a leggere

Giovani a sud della crisi, il libro.

Seguite il blog, la pagina facebook o scriveteci a noirestiamo@gmail.com per essere aggiornati delle presentazioni che verranno fatte in diverse città, per organizzarne una, o per ordinare una copia cartacea del libro. Introduzione: i giovani, una questione non solo giovanile Sono ormai dieci anni che qualunque testo di politica, sociologia o economia, deve necessariamente includere nelle prime righe dell’introduzione il

Continua a leggere

L’ideale europeo di mobilità del lavoro è una guerra tra poveri su scala europea

[Nono, ed ultimo, contributo di Terroni d’Europa, clicka qui per la pubblicazione completa] L’ultimo studio dell’Eurostat sulla mobilità del lavoro in Europa1 lancia l’allarme: nonostante la fame generata dalla crisi e le umiliazioni inflitte da disoccupazione e precarietà, i senza lavoro italiani sono restii ad abbandonare il loro Paese per trovare un’occupazione all’estero. Solo 7 disoccupati su 100 si dicono disponibili

Continua a leggere

Migranti, lotte sociali e ricomposizione di classe

[Ottavo contributo di Terroni d’Europa, clicka qui per la pubblicazione completa] All’interno del capitolo “siamo tutti sulla stessa barca” di cui riportiamo la breve introduzine prima dell’articolo su “Migranti, lotte sociali e ricomposizione di classe” di Mauro Casadio. Quello dell’emigrazione è per noi uno dei problemi principali che colpiscono le fasce giovanili oggi, in quanto è spesso una scelta obbligata che

Continua a leggere
1 2 3 4