Sanità e precarietà. Intervista con Eleonora, specializzanda di medicina

Alcune notizie recenti riguardanti medici specializzandi e le famose 20000 assunzioni di operatori sanitari durante la prima ondata ci sbattono di nuovo in faccia la crisi di prospettive in cui versa questo modello e le classi dirigenti del nostro Paese, ma più in generale del mondo occidentale. Negli ultimi mesi, dall’inizio della pandemia a ora, abbiamo assistito a un progressivo

Continua a leggere

UNIVERSIADI: UN ALTRO SCHIAFFO IN FACCIA AGLI STUDENTI. VOGLIAMO DIRITTI, NON SPECULAZIONE!

È notizia di pochi giorni fa che è stato ultimato il progetto per la candidatura di Torino ad ospitare le Universiadi invernali 2025. Le Universiadi sono un evento sportivo internazionale in cui competono atleti universitari provenienti da tutto il mondo e per questo attraggono sul territorio turisti e cospicui investimenti. Riuscire ad aggiudicarsi l’evento per l’Italia e in particolare per

Continua a leggere

RETTRICE: LE PAROLE SONO GRATIS!

Mentre il diritto allo studio in questo paese scompare e gli studenti vengono lasciati in un limbo di incertezza rispetto al proprio futuro, la neo-eletta Rettrice della Sapienza fa una diretta su Youtube di auguri di Natale.Parla di lotta alle disuguaglianze, parla di solidarietà al personale sanitario impiegato nella lotta alla pandemia, parla di riforme strutturali e della necessità di

Continua a leggere

Gettare il cuore oltre l’ostacolo: la necessità di una rappresentanza conflittuale Riflessioni a margine della mobilitazione BastaTasseUnito

Dopo le mobilitazioni che hanno visto scendere in piazza gli studenti torinesi, di Unito come dell’Accademia Albertina, si impongono alcune riflessioni che ci permettono di fare il punto della situazione e di rilanciare lotte future, avendo ben chiaro il quadro d’insieme. La pandemia ha fatto emergere, nel mondo dell’università come in tutti gli altri campi, tutte le contraddizioni di un

Continua a leggere

Smascheriamo il Piano Regolatore di Torino: i profitti delle imprese sulla pelle degli studenti

A ventiquattro anni di distanza dall’ultimo Piano Regolatore Generale della città di Torino, quest’estate la giunta Appendino ha avviato l’iter per varare un aggiornamento, riuscendo a far approvare la proposta tecnica preliminare. Tuttavia, la modifica al PRG proposta dai 5 Stelle prosegue totalmente il modello di sviluppo urbano che tutte le precedenti giunte a guida PD hanno portato avanti mettendo

Continua a leggere

LA SOSTENIBILITA’ DI UNITO COMPLICE DELLA DEVASTAZIONE IN VAL DI SUSA

Secondo una classifica che valuta la sostenibilità ambientale e sociale di più di 900 campus universitari nel mondo stilata da Green Metric, risulta che l’Università di Torino ricoprirebbe la seconda posizione degli atenei più “green” del paese, mentre a livello globale sarebbe classificata al 22esimo posto. Questa classifica prende in considerazione gli indicatori relativi alle infrastrutture, consumi e politiche per

Continua a leggere

Inchiesta su affitti e studentati a Roma

Siamo universitari e giovani precari che vivono la città. Non solo la viviamo, ma siamo al centro della sua economia: ingrossiamo le file dei lavoratori che fanno le consegne o lavorano nei locali; oppure siamo il perno del business degli affitti e della movida nei quartieri universitari; o ancora nutriamo con le nostre conoscenze lo sviluppo industriale del territorio. Siamo

Continua a leggere

Giovani nell’era Covid: USCIRE DAL LIMBO PER CONQUISTARCI IL FUTURO!

Rimettere al centro il ruolo del pubblico: dalla casa, al diritto allo studio, al lavoro! Foglio di lotta di Noi Restiamo Roma Verso e oltre la manifestazione alla Regione Lazio del 12 Dicembre e alla contestazione della legge di bilancio del 18 dicembre Il 2020 rappresenta, in qualche modo, un anno di cesura, un anno spartiacque nel quale la pandemia

Continua a leggere

Una legge di bilancio inadeguata e avversa. 18/12 giornata di agitazione nazionale universitaria

La comparsa del Covid19 ha messo in luce tutte le storture e i limiti del modello sociale dominante e, ovviamente, dell’Università, in quanto asse strategico nella costruzione del polo imperialista europeo. Ciò ha comportato un’elitarizzazione crescente di un sistema universitario sempre più al servizio del sistema produttivo ed escludente verso fasce sempre più ampie di giovani. La digitalizzazione che ha

Continua a leggere
1 2 3 17